Regolamento elettorale per il rinnovo delle cariche associative per il periodo 2016-2018

1 - Premessa
Lo statuto dell’associazione Chiesa Pastafariana Italiana (in seguito denominata CPI) disciplina nel suo articolo 7 comma 4 la durata del Concistoro che al momento della scrittura di questo regolamento è di due anni. Nello stesso articolo comma 2 assegna al Concistoro il compito di scrivere le regole per l’elezione dei nuovi Scardinali e Probiviri.
Per "elettore" e "candidato" si intende una persona fisica, a prescindere dal suo genere.

2 - Regole generali
a - Le elezioni dei nuovi componenti saranno annunciate il giovedì 15 settembre 2016 (inizio fase elettorale). Inizieranno il lunedì 17 ottobre 2016 e termineranno alle ore 24:00 del giorno lunedì 21 novembre 2016 (ovvero alla fine del giorno)
b - Garante del buon funzionamento delle elezioni è il Concistoro in carica che ne curerà l’organizzazione e lo scrutinio. Potrà avvalersi di persone di fiducia che dovrà comunicare al Collegio dei Probiviri entro il lunedì 17 ottobre 2016. Il Collegio dei Probiviri potrà richiedere in qualsiasi momento della fase elettorale informazioni sullo svolgimento della stessa.
c - L’organizzatore dovrà dare notizia dell’inizio della fase elettorale sulle pagine web e pagine e gruppi facebook della CPI specificandone le modalità, ovvero pubblicando questo regolamento.
d - Per dare la possibilità a tutti i soci di esprimere il proprio voto le elezioni dovranno essere svolte servendosi di ausilio telematico scelto dall’organizzatore.
e - Qualora intervengano problematiche che non ne consentano lo svolgimento nei termini stabiliti il Concistoro rimarrà in carica al solo scopo di consentire lo svolgimento delle stesse e con i soli compiti di normale amministrazione.
f - Qualsiasi comunicazione agli organizzatori dovrà essere indirizzata a documenti at pec.chiesapastafarianaitaliana.it. Le comunicazioni avvenute con altra modalità non saranno ritenute valide.

3 - Elettori
a - Sono tutti i soci della CPI in regola con il pagamento della quota annuale alle ore 00:00 del giorno in cui verrà resa pubblica la notizia dell’inizio della fase elettorale.
b - gli aventi diritto dovranno essere avvertiti dall’organizzatore tramite messaggio di posta elettronica entro il giorno lunedì 17 ottobre 2016.

4 - Candidati
a - Scardinali: possono candidarsi tutti i soci della CPI in regola con il pagamento della quota annuale al 31 agosto 2016.
b - Probiviri: (art. 10 comma 1 dello statuto della CPI) Il Collegio dei probiviri è costituito da tre soci eletti dall’Assemblea, che siano giunti almeno al terzo anno di iscrizione ovvero che siano soci fondatori dell'associazione, avendone firmato l’atto costitutivo, e che siano in regola con la quota associativa.
c - le candidature dovranno prevenire entro il giorno sabato 15 ottobre 2016.
d - I candidati dovranno inviare una mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. dove specificano nome, cognome e Diocesi di appartenenza, ed una presentazione che contenga le attività che hanno svolto e che vorranno svolgere nel loro mandato per perseguire gli scopi dell’associazione. La mail dovrà inoltre contenere la frase “Do il mio consenso alla pubblicazione in pubblico del contenuto di questa mail. Acconsento inoltre all’affissione dei miei Nome e Cognome sui siti web e facebook della CPI qualora venissi eletto”.
e - Il Concistoro verificherà l'ammissibilità dei candidati e risponderà sempre tramite posta elettronica all'aspirante candidato confermando la sua candidatura o segnalando le ragioni della sua inammissibilità entro il giorno lunedì 17 ottobre 2016.
f - Per ogni candidato verrà creato, a cura di un amministratore del gruppo, un post nel gruppo facebook riservato ai soci della CPI – oggi denominato “CPI - Ciurma Pastafariana (Gruppo Soci)” – dove verrà copiato il contenuto della mail con cui si è candidato. In questo post gli elettori potranno fare domande ai candidati.

5 - Procedura di voto
a - Il voto sarà espresso in modo segreto.
b - Agli elettori dovranno essere presentate due schede elettorali in formato telematico - una per l'elezione degli Scardinali e una per l'elezione dei Probiviri - contenenti tutti i candidati elencati con cognome in ordine casuale.
c - Scardinali: l’elettore avrà la possibilità di esprimere un massimo di sette preferenze. Il sistema telematico non consentirà il voto con un numero maggiore di preferenze.
d - Probiviri: l’elettore avrà la possibilità di esprimere un massimo di tre preferenze. Il sistema telematico non consentirà il voto con un numero maggiore di preferenze.

6 - Scrutinio
a - Allo scrutinio dovranno essere presenti, ovvero connessi in modo telematico con programma informatico scelto dall'organizzatore che ne fornirà nome, caratteristiche e collegamento ipertestuale, almeno quattro componenti del Concistoro uscente e almeno un componente del Collegio dei Probiviri. In caso di impossibilità i membri del Concistoro potranno delegare un altro Scardinale.
b - Dovrà essere effettuato entro 48 ore dalla fine delle operazioni di voto.
c - Risulteranno eletti i sette candidati Scardinali e i 3 candidati Probiviri che hanno ottenuto più preferenze. In caso di parità di alcuni candidati, per poter arrivare al numero richiesto di componenti si seguirà il seguente criterio: data di iscrizione alla CPI in ordine crescente, età del candidato in ordine calante, cognome del candidato in ordine crescente.
d - Qualora un candidato si presentasse sia come Scardinale sia come Probiviro e risultasse eletto per entrambe le cariche, dovrà sceglierne una e comunicarla all'organizzatore entro il 23 novembre. Nell'altra carica verrà nominato il primo dei non eletti a quella carica. Qualora non lo comunichi verrà eletto nel ruolo per cui ha preso più voti e in caso di parità gli verrà assegnata la carica scelta dall'organizzatore.
e - A scrutinio effettuato i risultati dovranno essere immediatamente comunicati a tutti i candidati e dopo, ma entro 24 ore, resi pubblici tramite la pagina web e le pagine e gruppi facebook della CPI.
f - Eventuali contestazioni dovranno essere recapitate via email al Collegio dei Probiviri entro il giorno mercoledì 23 novembre 2016.
g - Se non ci saranno contestazioni i nuovi eletti entreranno in carica il giorno sabato 26 novembre 2016 e rimarranno in carica fino al 27 novembre 2018.